Medicina e chirurgia Laurea magistrale ciclo unico 6 anni

Classe: LM-41 - Medicina e chirurgia

Durata: 6 anni

Sede: Padova

Lingua: Italiano

Programmato

Posti per cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia: 80

Posti riservati ai cittadini non comunitari residenti all'estero: 5

Il corso in breve

Caratteristiche e finalità
Il corso di studi persegue la formazione di futuri medici-chirurghi nei vari ambiti clinici, sanitari e biomedici, in accordo con la richiesta del mondo del lavoro. A tal fine, stabilisce percorsi qualificanti adeguati all'obiettivo non disgiungibile di curare e prendersi cura del malato, anche in contesti di elevata criticità e complessità. Il CdS recepisce e applica i descrittori di Dublino, utilizzando un metodo didattico che prevede un'integrazione progressiva dei saperi. Partendo da una solida base culturale biomedica (triennio preclinico), incentrata sulla metodologia scientifica e sulla conoscenza dei processi molecolari, morfo-funzionali e fisiopatologici essenziali delle malattie, si giunge poi al percorso clinico focalizzato sull'acquisizione di solide conoscenze e competenze clinico-diagnostiche e sulla capacità di individuare e risolvere problemi, prendere decisioni in autonomia, interagire con altre figure professionali per la gestione di quadri complessi, e acquisire i valori umani e i principi etici della professione medica. Le competenze e abilità cliniche vengono sviluppate nelle attività di tirocinio, a partire dal primo anno di studi.
Lo studente acquisisce nel corso degli studi una conoscenza approfondita del corpo umano. Impara ad individuare le cause di malattia e la loro incidenza e distribuzione; ne acquisisce i meccanismi fisiopatologici, impara a riconoscerne i sintomi; fa suo il metodo per formulare, attraverso sintomi e segni, una ipotesi di diagnosi, predisponendone un piano di verifica diagnostica e di proposta terapeutica, attraverso la capacità di avvalersi di strumenti ed esami diagnostici e di interpretarne i risultati. Deve conoscere i farmaci e le sostanze tossiche, padroneggiandone i meccanismi d'azione e le modalità d'impiego a scopo terapeutico. Acquisisce consapevolezza dell'importanza delle pratiche di riabilitazione nel recupero di pazienti colpiti da affezioni acute o con patologie croniche degenerative. Impara ad agire nel rispetto delle norme deontologiche e secondo principi di responsabilità professionale.
La ricerca traslazionale è un punto di forza della scuola medica patavina e gli studenti che frequentano i reparti per la preparazione di tesi di laurea sperimentali imparano a lavorare nella ricerca clinica avanzata, a disegnare uno studio clinico sperimentale, raccogliere, analizzare ed elaborare i dati e a sviluppare giudizi autonomi, in relazione anche al valore sociale e umano della ricerca.


Ambiti occupazionali

Gli sbocchi occupazionali normalmente offerti al Medico-Chirurgo sono forniti da:
- Ambulatori pubblici e privati.
- Ospedali e centri specialistici.
- Università e centri di ricerca.
- Organizzazioni sanitarie e umanitarie nazionali e internazionali.

Il Medico-Chirurgo esercita la professione nell'ambito delle norme e delle definizioni stabilite dall'Unione Europea. Il medico-chirurgo interviene in ogni attività inerente al mantenimento dello stato di salute dell'individuo. Il percorso formativo è perciò volto al raggiungimento degli obiettivi qualificanti della classe di laurea in accordo con la definizione di salute dell'Organizzazione mondiale della Sanità, ovvero la salute è la situazione caratterizzata da un completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplicemente dall'assenza di malattia.
Il laureato in medicina e chirurgia viene preparato ad effettuare il suo intervento professionale al più alto livello compatibile con le strutture e l'organizzazione del luogo in cui egli si trova ad operare.
La laurea magistrale in medicina e chirurgia costituisce requisito di accesso alle scuole di specializzazione di area medica.

Visualizza il calendario delle lezioni

Presidente del corso di studio: MARIA LUIGIA RANDI

  • Martina PERAZZOLO MARRA
  • Giorgio PERILONGO
  • Stefano PIASERICO
  • Francesco PIAZZA
  • Mario PLEBANI
  • Andrea PORZIONATO
  • Maria Luigia RANDI
  • Marcello RATTAZZI
  • Sara RICHTER
  • Marco ROSSATO
  • Carlo Riccardo ROSSI
  • Alessandro RUBINI
  • Pietro RUGGIERI
  • Francesco Paolo RUSSO
  • Marina SAETTA
  • Cristiano SALATA
  • Patrizio SALE
  • Edoardo Vincenzo SAVARINO
  • Gianpietro Carlo SEMENZATO
  • Lorenzo SIMONATO
  • Paolo SPAGNOLO
  • Paola ZANOVELLO
  • Giacomo ZANUS
  • Filiberto ZATTONI
  • Andrea ZUIN
  • Giovanni STELLIN
  • Giuseppe TARANTINI
  • Francesco TONA
  • Livio TRENTIN
  • Fulvio URSINI
  • Roberto VETTOR
  • Vincenzo VINDIGNI
  • Calogero VIRGONE
  • Alberto ZAMBON
  • Fabio ZAMPIERI
  • Giuseppe ZANOTTI
  • Elisabetta MARTON
  • Mirko MENEGOLO
  • Carlo MERKEL
  • Caterina MIAN
  • Marco MONTAGNER
  • Alessandra MURGIA
  • Flavia NERI
  • Giorgio PALU'
  • Anita DE ROSSI
  • Angelo DEI TOS
  • Luca DENARO
  • Fabio DI LISA
  • Maria Vittoria DIECI
  • Andrea DORIA
  • Sirio DUPONT
  • Fabrizio FABRIS
  • Gian Paolo FADINI
  • Francesco FASCETTI LEON
  • Carlo FORESTA
  • Piergiorgio GAMBA
  • Gino GEROSA
  • Sandro GIANNINI
  • Valentina GUARNERI
  • Maria GUIDO
  • Massimo IAFRATE
  • Sabino ILICETO
  • Andrea LANDI
  • Annunziata LAPOLLA
  • Veronica MACCHI
  • Saverio PARISI
  • Matilde MAIORINO
  • Enzo MANZATO
  • Gianmaria PENNELLI
  • Gianni BISOGNO
  • Massimo BOLOGNESI
  • Sergio BOVA
  • Paola BRAGHETTA
  • Paola BRUN
  • Patrizia BURRA
  • Luca BUSETTO
  • Fiorella CALABRESE
  • Matteo CASSINA
  • Andrea COLLI
  • Pierfranco CONTE
  • Maurizio CORBETTA
  • Michelangelo CORDENONSI
  • Domenico CORRADO
  • Domenico D'AVELLA
  • Liviana DA DALT
  • Marco DAL MASCHIO
  • Ernesto DAMIANI
  • Raffaele DE CARO
  • Cosimo DE FILIPPIS
  • Mauro Salvatore Alessandro ALAIBAC
  • Alberto AMADORI
  • Piero AMODIO
  • Annalisa ANGELINI
  • Michele ANTONELLO
  • Anna APRILE
  • Angelo AVOGARO
  • Luisa BARZON
  • Franco BASSETTO
  • Cristina BASSO
  • Daniela BASSO
  • Alberto BEDOGNI
  • Paolo BERNARDI
  • Chiara BERTONCELLO
  • Michele CARRON
  • Vladimiro VIDA
  • Giorgia SAIA
  • Gianmaria PENNELLI
  • Sara MONTAGNESE
  • Mirko MENEGOLO
  • Aram MEGIGHIAN
  • Antonio FRIZZIERO
  • Lucrezia FURIAN
  • Marco DI PASCOLI
  • Simonetta AUSONI
  • Martina PERRAZZOLO MARRA
  • Veronica MACCHI
  • RICCARDO BUSINARO
  • MARCO BACCEGA
  • LUCA BEGGIATO
  • NICOLA BOTTER
  • MIMMO BROMBIN
  • DAVIDE BUSATO
  • ALESSANDRO BUSATTA
  • FEDERICO CALDART
  • MARCO CENTONZE
  • STEFANO DONOLATO
  • FILIPPO COLLOTTO
  • GABRIELE GAZZANEO
  • VALERIO MARIA DI PASQUALE FIASCA
  • ARIANNA CALCAVECCHIA
  • MARIA ELENA FRACCALANZA
  • ANDREA BALDO
  • LUCA BARBATO
  • MARTINO CASARIN
  • ELENA FISICHELLA
  • CAMILLA GAI
  • GIULIA CELIN
  • FRANCESCO GIANGIACOMI
  • VINCENZO FOTI
  • GIULIA GABANI
  • FRANCESCO GALLIOTTO
  • MATTEO MICHIELON
  • MICHELE NICOLETTI
  • MARCO MILANI
  • NICOLA PACCAGNELLA
  • PASQUALE PADALINO
  • PIERFRANCESCO PIRELLI
  • EDOARDO PURPURA
  • GABRIELE PRANDIN
  • MARIO RODOMONTI
  • ALESSANDRO TIOZZO PIAGIO
  • LAURA SPIGARIOL
  • VALENTINA TASCO
  • MATTEO PERILLI

Scheda completa del corso